01/12/11

XXV. Let it snow, let it snow, let it snow...

Torri degli Ardinghelli, San Gimignano

Buongiorno/Buon pomeriggio/Buona sera, a seconda di quando leggerete questo post. Ebbene, non sentite anche voi avvicinarsi lo spirito di Babbo Natale? Quell’aura di gioiosa bontà che gli si accende nelle guance rubizze, il vestito rosso con tanto di anfibi da metallaro, il cappello in tinta con la nappa bianca e l’inconfondibile sacca dei regali! Se solo fossimo un po’ più smaliziati con il linguaggio HTML potremmo decorare questo blog con festoni e alberi di Natale, ma – ahinoi – così non è; questo non significa, comunque, che, in occasione della festa più pagana dell’anno, ci faremo mancare uno sfavillante post con cui farvi i nostri auguri migliori. Ora come ora abbiamo punte idee; anzi, si sollecita sin d’ora la gentile utenza affinché ci faccia pervenire qualche valido suggerimento.
Ma per il momento è presto parlare di panettoni e pandori: c’è, infatti, il solito Folgóre da San Gimignano che batte alla porta («e chiude urlando»), pronto a raccontarci come lui e la sua buona brigata trascorrevano il dodicesimo mese dell’anno.

***

Di dicembre

E di dicembre una città in piano:
sale terren’ e grandissimi fuochi,
tappeti tesi, tavolieri1 e giuochi,
tortizzi2 accesi e star co’ dadi in mano;

e l’oste inebrïato e catelano3,
e porci morti e finissimi cuochi;
morselli4 ciascun bea e manuchi5;
le botti sien maggior’ che San Galgano6.

E siate ben vestiti e foderati
di guarnacch’7 e tabarri e di mantelli
e di cappucci fini e smisurati;

e beffe far de’ tristi cattivelli,
de’ miseri dolenti e sciagurati
avari: non vogliate usar con elli8.
__________
1. tavoli da gioco.   2. ceri.   3. un po’ ebbro e buongustaio.   4. bocconi.   5. mangi.   6. Cioè le botti siano più grandi di quelle della badia di San Galgano (Siena).   7. corti mantelli.   8. «guardatevi dal frequentarli, oppure non comportatevi come loro» [Contini].

***

Chi è riuscito a scovare la citazione subliminale nell’incipit del post?
Bene, momentaneamente ci salutiamo, giovani avventurieri; ma, se volete un parere sincero e disinteressato, fareste meglio a tenere sotto controllo Uroboria, poiché nelle prossime puntate girerà roba forte. Altro che San Francisco, altro che il 1965.

Nessun commento:

Posta un commento