01/11/11

XXI. "E siate ne le letta ben forniti"


Amici! Siamo di nuovo qui, a scrivere su questo blog ultimamente trascurato, per rendere il giusto onore ad una tradizione che ci è molto cara: salutare l’inizio di ogni mese con il relativo sonetto tratto dalla Corona di Folgóre da San Gimignano. Nella prossima puntata saremo ben lieti di dare spazio all’ennesimo contributo dell’unico frequentatore accertato di Uroboria, e cioè Lapo Dini; il quale ha proposto alcuni passi tratti dal Gargantua e Pantagruel di Rabelais. L’anticipazione è voluta, per due motivi: 1) per rassicurare il nostro baffuto mecenate, che con il post di questa sera si sarebbe probabilmente aspettato di leggere i brani (ma cosa vuoi, le tradizioni son tradizioni, e bisogna onorarle); 2) per dare modo agli interessati di farsi un’idea preliminare dell’opera, tanto affascinante quanto complessa.
E dopo questa filippica gustatevi il sonetto. A presto.

***

Di novembre

E di novembre a Petriuolo al bagno1,
con trenta muli carchi de moneta:
la ruga2 sia tutta coverta a seta;
coppe d’argento, bottacci3 di stagno:

e dar a tutti stazzonier4 guadagno;
torchi5, doppier che vegnan di Chiareta;
confetti con cedrata de Gaeta;
e béa ciascun e conforti ’l compagno.

E ’l freddo vi sia grande e ’l foco spesso;
fagiani, starne, colombi, mortiti6,
levori, cavrioli rosto e lesso7:

e sempre aver acconci gli appetiti;
la notte ’l vento, ’l piover a ciel messo:
e siate ne le letta ben forniti.
__________
1. Si riferisce alle ben note terme.   2. strada.   3. fiaschi.   4. bottegai.   5. Lumi semplici. Doppier, di seguito, sta per doppi, sempre riferito ai torchi.   6. manicaretti.   7. levori… lesso: «lepri, caprioli arrosto e lessi».

***

Piazza della Cisterna a San Gimignano

P.S. Ho notato che il nome Uroboro va molto di moda nei siti che, come questo (ma a differenza di questo assai più brutti), trattano di frivolezze letterarie. Esiste, a tal proposito, una specie di catalogo web dal quale abbiamo potuto trarre le informazioni per le note. Se vi va dategli un’occhiata, sebbene sia piuttosto scarno; essendo tuttavia una realtà «in continuo movimento», stando a quel che dice il suo direttore, si può sempre sperare che venga presto arricchito.
Ciò detto e ciò fatto, anche per questa volta, dal punto di vista della pubblicità non autorizzata, non ci siamo fatti mancare niente.

2 commenti:

  1. Non c'è bisogno che tu mi rassicuri, ho fiducia che pubblicherai l'ottimo materiale da me mandatoti. E poi son ben contento di aspettare, se è per Folgóre da San Gimignano.

    RispondiElimina
  2. Che bravo, hai messo anche l'accento giusto. Dieci punti.

    RispondiElimina